I Semifreddi

 

Il semi-freddo non è un gelato, bensì un dolce al cucchiaio da servirsi ben freddo e antesignano proprio di quel gelato che ancora non esisteva quando il dolce semifreddo fu concepito. 

 

Va servito a una temperatura di -6 C° o -10 C°, per goderne appieno i sapori, ed evitare che l’alta concentrazione zuccherina lo renda stucchevole.

 
Le possibili combinazioni seguono la scuola italiana o quella francese: con la meringa e la panna oppure panna con pasta bomba oppure meringa e panna più pasta bomba. Su queste basi, posso combinare gli ingredienti che caratterizzeranno questo dessert: cioccolato, torrone, caffè, liquori, frutta fresca o sciroppata e frutta secca.


Elemento essenziale nella preparazione del semifreddo è l’equilibrio tra zucchero, acqua, grassi e altri solidi, componenti che è necessario saper bilanciare bene per ottenere il risultato sperato: un dolce solido ma allo stesso cremoso. I semifreddi sono forse i dolci più versatili in quanto si può dire che appartengano sia alla produzione della gelateria che a quella della pasticceria.

 

Le mie creazione più apprezzate per cremosità e finezza sono senz'altro la millefoglie con crema chantilly e cioccolato, ma anche le bavaresi in tante versioni diverse e le mousse al cioccolato, che sono state premiate in alcuni concorsi internazionali.

 

Contis snc di Contis Leonildo & C. | P.IVA 02207720927 | Privacy Credits